capodannomessina.com - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno a Messina e provincia

Info e Prenotazioni:

Scrivici info@capodannomessina.com

Capodanno a Messina alle Terme, SPA o centro benessere

Trova le migliori offerte per Capodanno a Messina con accesso SPA, centro termale o accesso area benessere con relax

Come festeggiare al meglio l'ultimo giorno dell'anno con le migliori offerte che includono area terme, centro spa, ingresso relax benessere, a Messina e dintorni. Valuta alcune delle nostre possibilità.

Vedi anche:

Per avere ulteriori informazioni su proposte con area termale, area SPA, o accesso relax per benessere, per la notte di Capodanno a Messina e dintorni, contattaci tramite il modulo di contatto presente in fondo a questa pagina.

Un caldo filo sotterraneo collega la provincia di Messina alle isole che le fanno da corona, nel Tirreno. Si tratta proprio di un “legame vulcanico” che alimenta alcune stazioni termali, più attive nelle isole Eolie che sull’isola maggiore. Chi va alle terme, di solito, lo fa per curare qualche malanno o per cercare relax. O per entrambe le cose. Se a questi scopi si aggiunge la bellezza di un paesaggio e di decine di località interessanti da vedere, capite bene che la vacanza diventa un’occasione. A Messina e provincia le occasioni non mancano, e nemmeno le terme. Provatele a Capodanno, quando l’aria fresca dell’inverno rende più gradevoli le piscine calde.

Quali sono i centri termali o SPA a Messina e provincia?

Le terme vere e proprie, in provincia di Messina, sono quattro: Alì Terme, Terme Vigliatore, Lipari e Vulcano. Questi sono gli stabilimenti ancora attivi che utilizzano acque vulcaniche su diversi servizi, integrandole con altre attività sempre utili per la salute. Ma anche nel capoluogo e nelle altre località del territorio si trovano centri spa, anche se alimentati artificialmente. Di solito sono appannaggio di alberghi a quattro o cinque stelle, e di centri turisticamente importanti come Taormina. Ma ovunque decidiate di prenotare il vostro Capodanno termale, avrete sicuramente grandi attenzioni: vasche calde, fanghi, massaggi e inalazioni sono disponibili un po’ ovunque. I grandi alberghi propongono interi pacchetti, dal relax al trucco di alta qualità.

Quali trattamenti e itinerari: cosa fare alle terme a Messina e provincia?

A Messina centro si trovano solo due grandi alberghi comprensivi di stabilimenti termali che si affidano per lo più all’acqua di mare e ai fanghi per i trattamenti. A Taormina la scelta è già più ampia, anche in merito ai servizi da dare al cliente. La cittadina in fondo è il paradiso del turismo e non si fa mancare il meglio nei resort di gran lusso che la caratterizzano.

Hotel con spa si trovano anche alle isole Eolie, anche se qui si può godere di terme autentiche, fornite direttamente dai vulcani. Tutte le sette isole sono vulcani, più o meno attivi. Il più attivo è Stromboli, dove però non ci sono centri termali. Perfino la tranquilla Lipari nasconde in realtà un vulcano addormentato da secoli. Le acque vulcaniche di Lipari sgorgavano, e sgorgano ancora, in contrada San Calogero dove per due secoli è stato attivo un centro spa, oggi trasformato in un museo. Le acque un tempo usate in questi ambienti sono state oggi deviate verso strutture turistiche private che le incanalano nei propri centri benessere per fare per lo più bagni caldi e fangoterapia.

Le terme libere di Vulcano si trovano sull’isola omonima e sono delle grandi pozze di fanghi sulfurei che si affacciano sul mare. Sono aperte a chiunque voglia immergersi in questa melma la cui temperatura va da 40° a 80°, ottima per curare reumatismi e problemi della pelle. Ad Alì Terme, sulla costa ionica messinese, sorgono due fonti termali (acque a 39°-45°): la fonte Granata-Cassibile e la fonte Marino. Oggi solo una – Marino – usufruisce di un vero centro termale, associato a un hotel, con ottimi servizi per la cura dei reumatismi. L’altro stabilimento è chiuso da tempo. Le terme più belle si trovano a Terme Vigliatore, tra Messina e Palermo, e sono associate a un hotel con molti servizi. Circondate da ulivi e vigneti, le “fonti di Venere” sgorgano a 35° e sono ricche di zolfo: curano malattie della pelle, dei polmoni, allergie e reumatismi.

Perchè passare il Capodanno alle terme o SPA a Messina e provincia?

Un Capodanno alle terme nella provincia di Messina è sempre un’idea vincente. Il relax si unisce alla possibilità di ammirare località meravigliose solitamente, in estate, troppo affollate. Tra un bagno termale e l’altro potrete esplorare il centro di Messina città, il litorale di Taormina o quello molto più affascinante della costa tirrenica. Non lontano da Terme Vigliatore potete andare alla scoperta di città come Milazzo, Tindari, Patti. Facendo base ad Alì, invece, sarete più vicini alle Gole dell’Alcantara e alla riserva naturale di Fiumedinisi, o a borghi medievali come Savoca e Forza d’Agrò.

Se sceglierete le isole Eolie sarete tra i pochi turisti di Capodanno coccolati a trecentosessanta gradi dalla gente del posto. Su Vulcano avrete le pozze di fango quasi tutte per voi e potrete nel contempo esplorare le isole vicine (Lipari, Salina, Panarea…) con l’aliscafo. Se il tempo lo consente, dedicate una giornata alla gita più lontana, ma entusiasmante, a Stromboli. Oppure lasciatevi incantare dalla stessa isola di Vulcano, scalando il suo unico cratere.

CONTATTACI

Inserisci il Codice di sicurezza:
7682
back to top